PROCEDURA D'ORDINE E METODI DI PAGAMENTO

Per effettuare un ordine, il cliente dovrà seguire il procedimento di acquisto online e autorizzare il pagamento. Successivamente, riceverà un’e-mail di conferma dell’avvenuta ricezione del proprio ordine.

Il Sito consente inoltre di acquistare tramite la funzionalità di acquisto come utente non registrato. Per mezzo di questa modalità verranno richiesti al cliente i soli dati essenziali per elaborare l’ordine. Una volta completato il processo di acquisto, al cliente verrà offerta la possibilità di registrarsi come utente oppure continuare come utente non registrato.

Pagamento tramite carta di credito e bonifico bancario. L’ordine sarà confermato al cliente solo dopo che avremo ricevuto l’integralità dell’importo.

Il cliente che intende acquistare una carta regalo deve selezionare uno degli importi proposti in € nella pagina, indicare i dati del destinatario (nome ed email) e selezionare una data di consegna. Il cliente destinatario riceverà la carta regalo tramite e-mail nella data specificata.

Il cliente che riceve la carta può utilizzarla sulla pagina www.karinu-online.com tutte le volte che vuole fino al raggiungimento l’importo indicato. Il cliente destinatario sarà l’unico responsabile della scelta degli articoli sul sito web, nonché di comunicare i dati per la consegna del proprio ordine.

La carta regalo è valida per un anno dalla data di acquisto e può essere utilizzata solo sul sito www.karinu-online.com.

CONSEGNE & TRACCIAMENTO ORDINE

Spediamo in tutto il mondo.

Tutti i prezzi sono comprensivi di IVA.

Andorra : 3,90€ (Gratuito per ordini a partire da 60€); consegnato in 2 giorni lavorativi circa

Europa 0 : 6,90€ (Gratuito per ordini a partire da 120€); consegnato in 2 giorni lavorativi circa.

Portogallo; Spagna* non include le Isole Baleari, le Isole Canarie, Ceuta e Melilla. (Si prega di richiedere una quotazione per queste aree)

Europa 1: 15,90€ (Gratuito per ordini a partire da 180€); consegnato in 3-5 giorni lavorativi circa

Francia; Germania ; Regno Unito ; Italia; San Marino ; Città del Vaticano ; Austria; Belgio; Lussemburgo; Olanda ; Danimarca; Monaco.

Europa 2: 19,90€ (Gratuito per ordini a partire da 250€); consegnato in 6 giorni lavorativi circa

Polonia; Svezia ; Ungheria; Repubblica Ceca; Lituania; Lettonia; Estonia; Finlandia.

Europa 3: 24,90€ (Gratuito per ordini a partire da 300€); consegnato in 6-10 giorni lavorativi circa

Bulgaria; Slovacchia; Slovenia; Grecia; Romania; Norvegia; Serbia; Bosnia Erzegovina ; Croazia.

Per il resto del mondo, per favore contattateci per avere un preventivo.

I resi saranno gestiti entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione del reso. Gli articoli restituiti verranno rimborsati sulla stessa carta o conto da cui sono stati pagati. Le spese di spedizione non saranno rimborsate.
No, per ora non consentiamo il cambio automatico delle taglie. Il cliente deve effettuare una classica richiesta di reso ed effettuare un nuovo ordine con la nuova taglia desiderata.

MATERIE PRIME & CERTIFICAZIONI

Sì, senza dubbio. Il cotone Pima ha una durata maggiore rispetto al cotone Upland, la varietà più convenzionale, poiché è più resistente.

Vi starete chiedendo come mai e come è possibile che un cotone con una fibra così fine possa essere così resistente? Le fibre più fini tendono a rompersi maggiormente durante il trattamento, ma quando vengono trasformate in filato diventano più resistenti delle altre poiché contengono un maggior numero di fibre nella loro sezione trasversale.

Quali proprietà conferisce al prodotto tale caratteristica? I benefici sono molteplici:

*Si ottengono capi che possono essere lavati a 30 ° e non tendono a restringersi.

*La loro morbidezza aumenta lavaggio dopo lavaggio.

*La quantità di scarti di fibre rilasciati dal capo è inferiore.

*Gli strappi nei capi non sono frequenti e quindi il ciclo di vita dell’indumento si allunga. Grazie a questa durabilità, il capo può essere passato di bambino in bambino, contribuendo così a promuovere un’economia circolare incentrata sul riutilizzo degli indumenti.

Il cotone Pima e quello egiziano sono varietà di cotone a fibra extra lunga che appartengono alla specie Gossypium Barbadense, che conferisce loro qualità superiori rispetto al resto delle altre varietà. Entrambi i cotoni sono incredibilmente morbidi, a fibra larga, fine e resistente.

Dunque… quali sono le differenze tra loro?

La principale differenza tra i due cotoni, essendo della stessa specie, consiste essenzialmente nel loro luogo di coltivazione. Il cotone egiziano è coltivato da 140 anni nella Valle del Nilo, mentre il cotone Pima viene coltivato continente americano, in particolare nella Valle Piura, in Perù, dall’inizio del XX secolo.

Per quanto riguarda la presenza nel mercato, il cotone egiziano è una delle varietà di cotone più rinomate al mondo. La maggior parte della produzione egiziana proviene da una varietà conosciuta come Egyptian Pearl Giza 86. Proprio questa popolarità fa si che oggi il 90% del cotone etichettato come egiziano sia falso.

Da parte sua, il cotone Pima, ha subito un’evoluzione nel mercato simile a quella del cotone egiziano, infatti è difficile trovare prodotti che valorizzino la sua fibra e che riportino la tracciabilità dell’intero processo produttivo che ne attesti l’autenticità.

Abbiamo scelto un cotone Pima certificato, organico, proveniente dal commercio equo e solidale, grazie al nostro fornitore che garantisce la tracciabilità dell’intera filiera produttiva, dalla sua coltivazione alla tessitura, con elevati standard di qualità.

I cotoni a fibra extra lunga (ELS) sono i migliori cotoni al mondo, poiché sono più resistenti, più fini e più uniformi della varietà Upland, la più diffusa un tutto il mondo.

Tuttavia, è difficile per noi rispondere a questa domanda senza sapere qual è la vostra scala di valori. Per noi il miglior cotone al mondo è quello che, oltre a possedere le qualità di (ELS), è organico, rispetta l’ambiente e il lavoro dell’uomo; proviene da un commercio equo, che tutela la dignità delle persone che lo coltivano; è selvaggio o biologico, perché nobilita, senza alterazioni genetiche, il seme da cui nasce.

Forse il cotone Pima con cui lavoriamo non è il migliore al mondo, ma lo abbiamo scelto convinti che lo sia.

No, il Baby Alpaca non è la fibra derivante dalla tosatura dei giovani esemplari di Alpaca. Il Baby Alpaca è la fibra naturale che si ottiene dal dorso degli alpaca adulti; prende questo nome per essere la più fine e la più piccola che si trova sul loro mantello.

Se volete saperne di più su questi simpatici camelidi e sulla fibra naturale che ci offrono, vi invitiamo a visitare la nostra pagina sugli alpaca.

Entrambi sono camelidi della stessa specie, si può affermare che gli alpaca sono lontani cugini dei lama. Sebbene l’alpaca sia evolutivamente legata alla vigogna, nelle popolazioni attuali c’è un avvicinamento al lama.

Il nostro fornitore principale Bergman Rivera, ha i seguenti certificati:

GOTS (See the certificate)

Questa certificazione copre tutte le fasi coinvolte nella trasformazione della materia prima: produzione, confezionamento, etichettatura, esportazione, importazione e distribuzione. Questo standard è il più esigente e aggiornato in materia di pratiche ambientali, equo trattamento dei lavoratori e utilizzo di forniture ecocompatibili che non influiscono sulla salute del lavoratore o del consumatore finale.

È responsabilità del consumatore richiedere questo certificato e del produttore trasmetterglielo.

USD ORGANIC (See the certificate)

Il Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti – National Organic Program (NOP) sviluppa, implementa e amministra gli standard per la produzione nazionale, la trasformazione e l’etichettatura dei prodotti agricoli organici. NOP accredita anche agenti di certificazione (internazionali e locali) che ispezionano le operazioni di produzione e trasformazione per certificare che soddisfino gli standard USDA. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (NOP) certifica che i nostri fornitori sono conformi agli standard USDA, che tutelano la biodiversità, non utilizzano prodotti geneticamente modificati o sintetici come pesticidi e fertilizzanti chimici.

ORGANIC EU (See the certificate)

L’Unione Europea basa il suo programma di agricoltura biologica sul regolamento CE 834/2007 che disciplina la produzione, la trasformazione e l’etichettatura dei prodotti organici in tutta l’Unione Europea.

Il cotone organico viene prodotto senza alcun intervento chimico nelle fasi di coltivazione e produzione. Pertanto, non vengono utilizzati fertilizzanti; i concimi sono di origine animale; viene rispettata la rotazione delle colture; Non vi sono erbicidi o pesticidi artificiali, la disinfestazione viene effettuata grazie a insetti o ad altri metodi biologici; e oltre a tutto questo, la raccolta del cotone è fatta a mano, rispettando le antiche usanze di questa coltura.

La scelta del cotone biologico comporta molti benefici.

*Benefici per il nostro pianeta:

Le colture biologiche rispettano la natura dei processi così come avvengono sulla Terra. I rifiuti che generano e l’impatto sul nostro ambiente è minimo, soprattutto quando parliamo di colture come quelle del cotone, nelle quali vengono utilizzati il 13% dei pesticidi ed erbicidi e il 25% degli insetticidi presenti nell’intero mercato.

*Benefici per i nostri bambini:

Gli abiti realizzati in cotone organico sono privi di elementi tossici, consentendo alla nostra pelle di non essere a diretto contatto con loro. Purtroppo, l’eczema e le allergie cutanee sono molto comuni nei neonati. Ciò è dovuto alle reazioni di protezione sviluppate dal loro corpo per proteggersi dalle sostanze nocive presenti nelle fibre e nei prodotti cosmetici.

I vestiti per neonati in cotone organico sono ipoallergenici e li proteggono da questi effetti, donano loro una piacevolissima sensazione di morbidezza ed evitano le irritazioni che si presentano quando escono dal grembo materno, da quel mondo perfetto e fatto su misura per loro.

*Benefici per i coltivatori di cotone:

L’esposizione degli agricoltori alle sostanze chimiche con cui trattano queste colture, può causare gravi effetti sulla loro salute. I parassiti di queste colture diventano resistenti ai prodotti fitosanitari che vengono utilizzati per la loro estinzione. Una situazione del genere comporta l’uso di prodotti sempre più potenti ed efficaci contro la resistenza che i parassiti sviluppano per la loro sopravvivenza.

Nonostante le misure a tutela degli agricoltori che vengono adottate sempre con maggiore frequenza, la salute di queste persone molto spesso peggiora a causa del loro contatto quotidiano con pesticidi, erbicidi e insetticidi. Pertanto, una coltura biologica sarà sempre più sicura per la loro salute e quella delle loro famiglie.

Il cotone che proviene da colture biologiche è più caro poiché richiede molte più cure rispetto alle colture convenzionali. Quello che si ottiene nella coltivazione convenzionale attraverso trattamenti con pesticidi, fungicidi, erbicidi e fertilizzanti, nelle colture biologiche si ottiene attraverso processi più tradizionali e senza l’intervento di elementi chimici. Il controllo dei parassiti con insetti, la rotazione delle colture e la raccolta manuale delle materie prime, rendono la produzione più lenta e meno produttiva. Tutto ciò comporta una serie di costi aggiuntivi che non sono riscontrabili nelle colture convenzionali.

FAIR TRADE(Veda il certificato)

Le aziende aderenti al commercio equo e solidale danno la priorità alle persone e al pianeta. Ciò significa che sono pioniere nelle soluzioni a problemi importanti quali l’uso eccessivo delle risorse naturali, l’emancipazione delle donne, i diritti umani, la disuguaglianza e l’agricoltura sostenibile.

Le aziende certificate Fair Trade sostengono l’agricoltura biologica, creano nuovi modelli di business che generano un impatto positivo e realizzano nuovi modi per difendere la dignità di lavoratori, agricoltori, artigiani e comunità in tutto il mondo.

Il commercio equo è un modello economico che mette le persone al primo posto. Secondo l’Organizzazione mondiale del commercio equo, l’organizzazione che certifica le nostre materie prime, il commercio equo è “… un’alleanza commerciale, basata sul dialogo, trasparenza e rispetto, che ricerca l’equità nel commercio internazionale. Contribuisce allo sviluppo sostenibile offrendo migliori condizioni commerciali e garantendo i diritti dei produttori e dei lavoratori emarginati, soprattutto quelli del Sud del mondo”

Il commercio equo è un modello economico che favorisce i lavoratori e i produttori dei settori più svantaggiati; in ogni caso riteniamo che il commercio equo e solidale porti benefici a tutti noi, dal momento che, sebbene i grandi capitali rimangono fuori da questo modello di business, tentare di realizzare un mondo più giusto ed equo è un obiettivo che riguarda tutto il pianeta.

Il commercio equo non solo mette le persone e il pianeta al di sopra delle dinamiche economiche, ma combatte anche il cambiamento climatico, la disuguaglianza di genere, le ingiustizie e la povertà.

La maggior parte dei nostri capi sono certificati GOTS (Global Organic Textil Standard), il che significa che vengono controllati e testati sulla base dello standard mondiale per i tessuti organici. Durante questo controllo esaustivo dei capi, la tinta è uno dei processi su cui viene prestata particolare attenzione.

Le tinte utilizzate, oltre ad essere a bassa concentrazione come nel nostro caso, devono anche essere rispettose della pelle del consumatore e dell’ecosistema nel suo complesso. Ciò implica che è vietato l’uso di:

*Coloranti sensibilizzanti e / o allergenici. *Coloranti palesemente o probabilmente cancerogeni. *Coloranti che contengono metalli pesanti nella loro composizione *Sapendo che questa fase del processo di produzione è certificata, vi offriamo anche la possibilità di scegliere capi senza alcun tipo di tintura, con materia prima naturale al 100%. Vogliamo offrire un’esperienza basata sulla cura dei vostri bambini e del mondo, e che soddisfi tutte le vostre aspettative.

In KARINÚ ci prendiamo cura di tutti i dettagli proteggendo i capi affinché arrivino integri al cliente, in modo sicuro e con il minor impatto possibile sull’ambiente … Come lo facciamo?

Ogni capo è avvolto in un sacchetto di materiale biodegradabile dotato di due fori per evitare ogni pericolo di soffocamento. Questi sacchetti, oltre a proteggere gli indumenti, impediscono qualsiasi contatto diretto con l’esterno durante la movimentazione e la spedizione, permettendoci di proteggere il capo e di proteggervi. Allo stesso modo, tutti gli articoli vengono poi avvolti in un sacchetto di cotone, riutilizzabile.

Tutto questo viene poi inserito in una scatola di cartone riciclato e riutilizzabile che partecipa ad un interessante progetto di riforestazione con “Packhelp”. Per ogni quantità di cartone che utilizziamo per le scatole di spedizione, viene piantato un certo numero di alberi in Nord America, America Latina, Africa e Asia. Le scatole sono inoltre realizzate con il 90% di materiali riciclati e sono riciclabili al 100% dopo l’uso.

CURA E ISTRUZIONI DI LAVAGGIO

Lavare il cotone Pima è molto più facile di quanto possiamo pensare. La varietà di cotone Pima è una delle più resistenti. La sua finezza conferisce straordinarie caratteristiche di resistenza al filo.

I capi in cotone Pima possono essere lavati a 30 °, non tendono a restringersi con il lavaggio e la loro morbidezza aumenta con l’uso. Si consiglia di lavarlo a basse temperature, per un semplice fatto di risparmio energetico; non utilizzare ammorbidenti, poiché il capo è già molto morbido e perché gli ammorbidenti sono altamente inquinanti; si consiglia di asciugarlo all’aria, perché anche se la materia prima è molto resistente, l’asciugatrice danneggia i tessuti; si consiglia altresì di utilizzare detersivi con l’etichetta ECOCERT in quanto sarebbe un peccato se gli indumenti non tossici venissero trattati con sostanze chimiche nocive; e infine, se siete una super mamma o un super papà e avete ancora energia, il cotone Pima può essere stirato senza problemi.

Nell’ambito del nostro impegno per aiutare l’ambiente e salvaguardare il pianeta, raccomandiamo una serie di marchi che sono stati certificati come rispettosi dell’ambiente dal gruppo ECOCERT. Questo ente certifica i prodotti che vengono realizzati con materiali naturali, ecologici, sani ed efficaci.

Marchi come Biovel, Sonett, Biovie, Centifolia, Melicare, Les Petits Bidons, Les lavandiers, tra gli altri, hanno il marchio distintivo di questo organismo di regolamentazione. Vi consigliamo di rivolgervi al vostro negozio di fiducia per richiedere i detersivi che riportano questo certificato sull’etichetta, dato che ci sono molti marchi che si dichiarano ecologici ma in realtà contengono componenti che non possono essere considerati puliti.

I vestiti per bambini, soprattutto i primi vestiti, devono essere lavati prima di essere utilizzati, anche se sono in cotone organico. Sebbene siano indumenti atossici, potrebbero aver raccolto un po’ di polvere, quindi un lavaggio volto a rimuovere gli elementi esterni comporterà sempre più sicurezza quando si tratta di indossarli sui nostri bambini.

Per quanto riguarda le modalità di lavaggio i nostri consigli sono sempre gli stessi, che sia per la prima volta o meno, i capi possono essere lavati a temperature non molto elevate, per un semplice fatto di risparmio energetico; senza utilizzare ammorbidenti, poiché il capo è morbido alla base e gli ammorbidenti sono altamente inquinanti; asciugarlo all’aria, perché anche se la materia prima è resistente, l’asciugatrice danneggia i tessuti; e utilizzando detergenti con l’etichetta ECOCERT, che garantisce l’assenza di sostanze tossiche.

Si consiglia di lavare il cotone rispettando l’ambiente per contribuire a quella forma di consumo responsabile sulla base del quale è stata prodotta la materia prima. Pertanto, oltre a seguire le raccomandazioni del produttore, che saranno indicate in etichetta, vogliamo offrirvi una serie di consigli utili a rispettare l’ambiente:

*Non utilizzare detergenti che contengono sostanze chimiche nocive.

*Cercate la certificazione ECOCERT nelle informazioni del detergente.

*Non utilizzare ammorbidenti in quanto contribuiscono poco alla morbidezza del capo e sono altamente inquinanti. Potete sostituirli con ammorbidenti all’aceto con oli essenziali o altre alternative anch’esse certificate dall’organismo ECOCERT.

*Non lavare a temperature molto elevate né utilizzare l’asciugatrice per risparmiare energia.

In breve, siate il più responsabili possibile con l’ambiente e con il prodotto. Possiamo contribuire a questa filiera commerciale responsabile, acquistando cotone biologico, ma anche prendendoci cura dei capi in modo rispettoso del pianeta.

Affinché un capo in Baby Alpaca mantenga le sue proprietà nel tempo, i nostri consigli di lavaggio sono i seguenti:

*Lavare a mano o con un programma delicato a 30 ° *Utilizzare detergenti certificati ECOCERT, che garantisce l’assenza di sostanze tossiche. *Non utilizzare ammorbidenti, poiché il capo è morbido alla base e gli ammorbidenti sono altamente inquinanti *Asciugatura all’aria aperta e in orizzontale, cioè senza appendere il capo in modo che le fibre non si deformino.